Dimagrire in una settimana

Ci sono delle circostanze nelle quali si rende necessario per alcuni perdere qualche chilo in un tempo brevissimo. La circostanza potrebbe essere una festa, un appuntamento importante, e per questa occasione vorreste indossare quell’abito che vi stava tanto bene solo pochi mesi fa!

In vista del disordine alimentare che tutti subiremo durante le feste natalizie e di fine anno, possiamo stare un pò più tranquilli sapendo che è possibile dimagrire in una settimana effettivamente di almeno 5/6 chili. Ovviamente vi sconsigliamo di prendere in considerazione l’idea di fare questo tipo di dieta per più di una settimana; i consigli che seguono sono davvero efficaci, ma devono essere seguiti per poco tempo, il tempo necessario per dimagrire in una settimana.

C’è da impegnarsi un tantino perché è una dieta abbastanza rigida, ma i risultati che otterrete valgono bene gli sforzi fatti e rappresenteranno il vostro incentivo, se ne aveste bisogno, a proseguire con una dieta a lungo termine più bilanciata.

La dieta per dimagrire in una settimana è tutto sommato molto semplice: tutto quello che dovrete mangiare in sette giorni sono solo verdure e frutta, facendo attenzione a non superare 1,5 Kg di questi alimenti nell’arco di una giornata.

Di seguito un elenco di quello potrete mangiare in una settimana per togliere quei fastidiosi 5 chili di troppo:

  • Verdure bollite (carote, cavolfiore, broccoli); non inserite troppe verdure a foglia verde in ogni caso
  • Purea di verdure
  • Legumi bolliti senza pasta o condimento
  • Arance e mandarini
  • Kiwi
  • Mele
  • Macedonia di frutta senza zucchero

Se proprio non potete fare a meno del pane per una settimana, badate a non superare gli 80 grammi al giorno. Potrete bere del tè oppure, preferibilmente, acqua in abbondanza.

Inoltre, visto che per dimagrire in una settimana si mangia molta frutta, vi diamo un altro consiglio utile alla vostra bellezza: per la pelle secca è molto indicata la frutta matura rossa (frutti di bosco, mele Stark, ecc.), mentre la pelle grassa si nutre meglio con frutti verdi agrodolci (banane un pò acerbe, pere, kiwi, ecc.)

Giacchè, come avrete capito, vi sarà richiesto un pò di sforzo per dimagrire in una settimana, vogliamo aggiungere – come nostra consuetudine – dei consigli utili al vostro stato d’animo; infatti, se sarete sereni e positivi, riuscirete molto più facilmente a seguire una dieta e ad ottenere i risultati attesi.

Tutte le mattine fate una doccia alla temperatura che preferite, purchè il getto sia molto forte: questo aiuta la circolazione sanguigna e di conseguenza l’ossigenazione del cervello. Vi sentirete sicuramente di buon umore e quindi incentivati a ridurre le quantità di cibo della vostra prima colazione. Se prendete del caffè, aggiungete un pò di latte scremato, altrimenti ne risentirebbe lo stomaco. Se preferite il tè potete sgranocchiare 2 fette biscottate; questo sarà sufficiente fino allo spuntino delle 11:00.

Quando tornate a casa, preparate un bel bagno caldo con essenze aromatiche al limone, all’eucalipto oppure con il  vostro profumo preferito. La percezione degli odori vi distrarrà dall’appetito e vi renderà più rilassati e contenti della vostra cena a base di verdure.

{ 8 commenti… prosegui la lettura oppure aggiungine uno }

Luke 5 gennaio 2011 alle 15:05

molto interessante !!

Rispondi

Dietesane 29 luglio 2011 alle 18:21

Ottimi consigli, l’importante è la costanza ;)

Rispondi

cecilia 22 agosto 2011 alle 10:37

E’ anche vegetariana, ottima!

Rispondi

max 19 settembre 2011 alle 22:57

Complimenti articolo molto bello. Vorrei precisare pero’ che attenzione al kiwi, è il frutto piu’ dolce e sconsigliatissimo per il diabete di tipo 2.

Rispondi

Carmen 24 ottobre 2011 alle 15:27

Innanzitutto è necessario avere convinzione, senza di quella i profumi e i bagni con le essenze servono a poco. Bisogna stare attenti però: quando lo stomaco si chiude è difficile tornare indietro, di questo bisogna essere consapevoli.

Rispondi

valentina 8 gennaio 2012 alle 00:07

Molto rigida ma interessante, direi che per una settimana si può fare.. almeno, parlo per me! :-)

Rispondi

Maurizio 5 febbraio 2014 alle 20:06

Rigida davvero, ma funzionale… l’ è sempre bene individuare gli alimenti con meno calorie, ma riescono a saziare adeguatamente a seconda dell’attività “lavorativa” che si svolge ogni giorno!

Rispondi

Ganoderma Lucidum 31 marzo 2014 alle 18:36

Bell’articolo. Molto importante è depurare il fegato per eliminare le tossine. Sono queste che trattengono i liquidi.

Rispondi

Lascia un commento

Avvisami via e-mail della presenza di nuovi commenti

Articolo precedente:

Articolo successivo: